Per celebrare la fine di questa straordinaria estate indiana, Princesse Moghole ti porta in India!

Era il 2012 e nella mia ricerca del miglior cashmere del mondo, mi sono trovato sull’Himalaya, ai confini dell’India, della Cina e del Pakistan …

Lo stato di Jammu e Kashmir si trova nell’estremo nord dell’India: a ovest, il Kashmir musulmano e ad est il buddista Ladakh. L’area è una polveriera geopolitica dopo la spartizione: India, Pakistan e Cina stanno combattendo oltre i confini.

“Viaggiamo perché le cose accadano e cambino, altrimenti staremmo a casa”.
Nicolas Bouvier

Alcuni momenti sono unici, come trovarsi a 4500 m sul livello del mare in compagnia di una capretta pashmina ❤️
Era il 2012 e l’avventura Princesse Moghole è iniziata …

Srinagar è la capitale del Kashmir indiano. Immerso in una valle ai piedi dell’Himalaya, si estende intorno a un lago, il lago Dal.

Il Lago Dal è il cuore e il polmone di Srinagar, scenario di una vita lacustre molto intensa.

Gli inglesi si rifugiarono in estate a Srinagar per godersi la sua freschezza. Costruirono case galleggianti sul lago Dal per eludere il divieto di possedere terra.

Coltivato nei giardini del lago, le verdure vengono vendute all’alba ai rivenditori.

E la vita scorre attraverso l’acqua …

Gli imperatori Mughal consideravano Srinagar il loro Eden e vi costruirono magnifici giardini.

I Kashmir sono i degni discendenti dei Moghul, che arrivarono dall’Uzbekistan nel XVI secolo.

Sono orgogliosi della loro indipendenza di mente e pratica per la maggior parte un Islam basato sul Sufismo.

Non dire a un Kashmir che è indiano: lo prenderà come un insulto!

Mentre muslim Eid si avvicina, le famiglie comprano le pecore per il sacrificio.

Le bancarelle stanno fiorendo …

E Srinagar è immerso nell’effervescenza dei preparativi.

Nel kashmir “pashmina” significa oro tenero. Viene attentamente pesato al grammo più vicino.

È filato a mano dalle donne, la cui destrezza non ha eguali.

Questo è il mio primo incontro con Feroz, che intreccia i tuoi pashmine. Vedi la firma in F che potrebbe essere nella tua stola? È lui.

Le maestri ricamatrici al lavoro: era il 2015 quando girava il video. Chi avrebbe mai pensato che sarebbe andata in giro per il mondo, superando rapidamente un milione di visualizzazioni?

Lo scialle kani è l’antenato del jacquard, in un’epoca in cui tutto veniva fatto a mano. Il modello è pixelato e l’artigiano conta attentamente i fili di ciascun colore. Mesi, persino anni di lavoro!

È tempo di lasciare il Kashmir per il Ladakh. La strada è spettacolare e molto pericolosa, stretta e fiancheggiata da precipizi a volte alti 1000 m …

Anche se Lamayuru è separato da Srinagar di soli 183 km, sentiamo immediatamente che stiamo entrando in un altro mondo.

Qui inizia il Ladakh, antico regno buddista arroccato in mezzo a montagne aride.

Leh è la capitale del Ladakh. Situato a 3520m richiede altitudine di acclimatazione, fai attenzione alla mancanza di respiro dopo pochi passi!

Ladakhis pratica il buddismo tibetano.

In un monastero buddista il traffico è sempre in una direzione, quella degli aghi di un orologio.

Il Ladakh è punteggiato da splendidi monasteri arroccati su affioramenti rocciosi.

La tradizionale società ladakhie è un esempio di rispetto per l’ambiente. Nonostante le condizioni di vita estremamente difficili, i ragazzi riescono a essere autosufficienti.

Se la pashmina è così fine, è che si ottiene a un’altitudine molto elevata a 5000 m. Per il confronto il cashmere mongolo si ottiene tra 1500 e 2000 metri sul livello del mare.

Si ritiene che la pashmina migliore provenga dagli altopiani tibetani di Changtang. In inverno, i pastori conducono le mandrie a più di 5000 metri e poi scendono l’estate sulle rive del Lago Tso Moriri.

I pastori nomadi Chang-Pa allevano tradizionalmente stormi di capre Pashmine, così come pecore e alcuni yak per equilibrare la mandria e promuoverne la sopravvivenza.

È una vita molto dura, le temperature possono raggiungere -50 gradi e il sole è estremo, ma è il prezzo da pagare per la migliore pashmina.

Korzok, sulle rive del Lago Tso Moriri, è uno dei villaggi abitati più alti del mondo, con un’altitudine di 4595 metri.

In estate, Chang-Pa si unisce alle rive del Lago Tso Moriri e la stagione della raccolta della pashmina è in pieno svolgimento.

Le capre saranno accuratamente pettinate per raccogliere il superfluo verso il basso: necessario per la loro sopravvivenza quando è a -50 gradi, fa troppo caldo sotto il sole!

La produzione di Pashmina è rimasta totalmente artigianale e rispettosa dell’ambiente, rappresentando solo lo 0,5% della produzione mondiale di cashmere.

Un cashmere eccezionale, la pashmina è anche l’unico vero cashmere eco-responsabile.
Non dimenticare mai che ti è stato offerto da una piccola capra himalayana, mentre ha fornito un reddito per tutte le famiglie che hanno contribuito a fare la tua stola ❤️

Lascia un commento